Torino | Genova | Tangeri | Dakhla | Nouakchott

[17/10/19]

80 km per la frontiera mauritana.
Siamo a Bir Ganduz, ridente paesino in mezzo al nulla, dove l'hotel Barbas, pulito e dotato di tutti i comfort ci accoglie.
Ieri Dakhla con la vita che ruota intorno al vento.
Surf, windsurf e kitesurf.
Le vele disegnano il cielo.
Domani la frontiera con l'attraversamento della mitica Terra di Nessuno.


[15/10/19]

Ripercorrere la mitica pista che da Smara porta a Dakhla sulle orme della Parigi-Dakar?
...Fatto!

Quasi 600 km a volte brutti, noiosi ma in totale navigazione nel nulla più assoluto.
L'incontro con i Nomadi è stata emozione pura.
All'invito per il tè è seguita l'offerta di profumo per tutti ed il dono di carne secca di capra sapientemente cucinata da Carlo la sera stessa.
Paccheri al sugo di pomodoro e carne tagliuzzata fine.

Noi nel nostro piccolo abbiamo offerto qualche capo di abbigliamento, tra lo stupore del capofamiglia che a tutti i costi ci voleva ospiti per la cena e per il pernottamento con una tenda destinata già a noi.

Ora Dakhla che come sempre ci ha accolti tra vento, pioggia e freddo.

Il viaggio continua....Seguiteci!

la lunga rotta 4 9


[12/10/19]

Dopo circa 200 km di pista eccoci alla fine del Oued Draa.
Dune che si tuffano nell'oceano e Pescatori un po' ovunque.
Da ieri mattina invece una pista sinuosa, qualche pozzo, un accampamento d i nomadi, e qualche animaletto.
Mula Mula, Deb, una lucertola arancione e blu e qualche altro uccello.

Due meravigliose necropoli, con tombe mai viste prima in tutto il Sahara.
Tombe Islamiche ma curate in modo particolare con anche una doppia fila di sassi oltre ai due soliti che indicano la posizione della testa e dei piedi.


[10/10/19]

Oggi 850 km.
Piante di argan, sughero, qualche acacia.
Cicogne, aironi e gabbiani.
Siamo a Tiznit capitale dell'argento marocchino.
Splendida la sua Medina all'interno delle mura.
Le indicazioni stradali scritte in arabo e tifinagh, l'alfabeto fenicio, usato fino ai giorni nostri da Berberi e Tuareg.

la lunga rotta 10 10 19


[09/10/19]

In navigazione tra chiacchierate con turisti, motociclisti e camperisti.
Tra un libro, un caffè e pasti più che abbondanti.
Arrivati a Tanger Med solita dogana fantastica, velocissima ed ora partenza per Tiznit.
Solo 800 km.


[08/10/19]

Un'altra partenza.

L'ennesima, e questa volta come sempre più accade negli ultimi anni, per il Marocco e poi sempre più giù, in Mauritania.
Inizia un'altra stagione che si prospetta piena di turisti che vogliono conoscere e vivere la magia del deserto.

Le nostre 2 Toyota sono le uniche fuoristrada sulla nave.
Poi qualche camper e nulla più.

La stagione è alle porte ma non è ancora entrata nel vivo!